Questa è una data che fa storia, è una data che illumina le trame sul petrolio al Metropol. L’11 ottobre 2014, in quel di Mosca, viene rifondata la Lega Nord. Quel giorno una delegazione capitata da Gianluca Savoini e Claudio D’Amico consegna il Carroccio ai russi di Vladimir Putin e al vizio degli affari con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Savoini non risponde ai pm. Il premier al vice: “Chiarisci”

prev
Articolo Successivo

“Il Savo è uno dei nostri, ma la Russia una volta la citavamo per le gnocche”

next