Quel ramo del lago di Como che volge verso la Svizzera. Sul terrazzo di una bella villa adagiata sul fianco del Lario c’erano una volta il ministro leghista del Bilancio (nel primo governo Berlusconi anno 1994) Giancarlo Pagliarini e Gianfranco Miglio l’ideologo del partito fondato da Umberto Bossi. “Vedi ‘Paglia’ – confidò Miglio -, quando […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“I leghisti a Mosca con Matteo a caccia di affari pericolosi”

prev
Articolo Successivo

L’esperto di taxi dello spazio, pagato da noi

next