Da qualche giorno i 1800 dipendenti della Mercatone Uno salvati dal licenziamento durante la scorsa estate sono di nuovo in bilico. La Shernon Holding, società che a giugno ha acquisito i punti vendita e assorbito buona parte dei lavoratori, ha presentato il 9 aprile al Tribunale di Milano una richiesta di concordato preventivo in bianco. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

I tentativi di neutralizzare le idee radicali di Keynes

prev
Articolo Successivo

Reddito, vincono le Regioni: 3 mila navigator “dimezzati”

next