Anche se da quasi un anno e mezzo non è più neanche un gruppo a sé ma solo uno spezzone delle Fs, l’Anas non demorde, non rinuncia ai suoi vecchi vizi e continua a scialare in grande. Soprattutto nell’ambito della comunicazione. Tra l’ufficio stampa che tiene i rapporti con giornali e tv e quelli che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“La Vincenzi è colpevole, ma la pena va abbassata”

prev
Articolo Successivo

Il “mostro” e i voti traditi Taranto-M5S, amore finito

next