La banda della morte in ospedale. Affari in corsia divisi a metà tra furti e oltraggi alle salme

La banda della morte in ospedale. Affari in corsia divisi a metà tra furti e oltraggi alle salme

“Io sono un killer, se dopo anni in camera mortuaria hai ancora dei mutui da pagare non hai capito come funziona”. Non solo obbligavano i parenti dei defunti a scegliere i loro servizi ma spesso derubavano addirittura le salme senza risparmiarsi battute e gag di pessimo gusto. Due imprenditori bolognesi controllavano gli obitori dei due […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.