Gli sconfinamenti in Italia di agenti francesi potrebbero non essere un caso, un errore, un unicum. Non è il solo episodio, quello dei doganieri francesi che il 30 marzo 2018 hanno fermato un uomo di nazionalità nigeriana alla stazione di Bardonecchia: su questo fatto la Procura di Torino ha aperto un’indagine già nell’aprile scorso. Ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

L’azienda è paralizzata mentre tutti aspettano la nuova lottizzazione

prev
Articolo Successivo

Torino-Albertville, guerra fredda tra le due Procure

next