Le quotazioni dell’amministratore delegato di Telecom Italia (Tim) Amos Genish sono in drastico calo. Secondo voci insistenti e univoche, i due maggiori azionisti di Tim, i francesi di Vivendi e gli americani del fondo Elliott, avrebbero raggiunto l’avviso comune che sia ora di silurarlo. Genish è stato scelto l’anno scorso dal capo di Vivendi Vincent […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Chi depistò aiutò – la mafia: ora si può dire grazie ai pm”

prev
Articolo Successivo

Sulle macerie di Carige trionfa Malacalza. Battuto Mincione: la fusione si allontana

next