Donald Trump consegna i due mesi, anzi 9 settimane e mezzo, di preavviso a Jeff Sessions: il presidente è generoso, per un datore di lavoro americano, che in genere di settimane ne dà due e basta, ma pare avere fretta di liberarsi della ‘zavorra’ che si trova intorno – o, almeno, di quella che lui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Altro guaio per Macron: il “big bang” fiscale

prev
Articolo Successivo

Basta cambi, al Nord Europa piace l’ora legale

next