Si chiama Giostra dell’orso, ma a scannarsi sono i cavalli: quattro, ciascuno per ogni rione cittadino, ovvero Cervo bianco, Drago, Grifone e Leon d’oro. È dal 1947 che Pistoia, ogni 25 luglio, rievoca l’antico palio dei berberi, ma quest’anno l’edizione rischia il boicottaggio: ieri, infatti, sui muri della città sono comparsi manifesti giganti con la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Nudi alla mostra. Ma pure al camping e al centro sociale

prev
Articolo Successivo

California “surfing” con i leoni del mercoledì

next