La procura di Caltanissetta chiude le indagini sul depistaggio di via D’Amelio e si appresta a chiedere il rinvio a giudizio di tre poliziotti del gruppo Falcone-Borsellino: sono il funzionario Mario Bo e gli ispettori Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo. Avrebbero partecipato, con ruoli diversi, all’“indottrinamento” del falso pentito Vincenzo Scarantino, forzandolo ad accusare alcuni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Crocifisso con corona di spine: il sindaco indagato per appropriazione indebita

prev
Articolo Successivo

Giovane vittima di Chernobyl derubata di 2 milioni di euro e violentata: coppia in manette

next