La domanda l’ha provocata Claudia Zanella, moglie di Fausto Brizzi, che ha scelto di fare una strategica uscita pubblica per difendere il marito dalle accuse di molestie, derubricate da lei a “voci” senza nessun fondamento. A quel punto è stato istintivo chiedersi, in generale: ma una moglie lo sa? Può cioè accadere che un regista, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Diritti tv, si rischia la nuova apocalisse

prev
Articolo Successivo

L’insostenibile solitudine della compagna del molestatore

next