Per la strage che ha tolto la vita a mio padre, ritengo non sia stato fatto ciò che era giusto si facesse. Davanti a tutto quello che sta emergendo ci dovremmo chiedere se davvero possiamo fidarci delle istituzioni”. Alla vigilia del 24esimo anniversario dell’esplosione di via D’Amelio, il j’accuse di Lucia Borsellino, ascoltata nei giorni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Baton Rouge come Dallas: tiro a segno sui poliziotti

prev
Articolo Successivo

La belva del nazionalismo si è svegliata. Ora chi la doma?

next