È vero che gli italiani hanno un’idiosincrasia per le tasse. Ma è giustificata l’irritazione di un piccolo risparmiatore colpito da un’imposta a fronte di un rendimento nullo, se non peggio. Sopra i 5.000 euro si paga infatti il bollo dello 0,2% annuo su titoli di Stato, obbligazioni, azioni ecc. Subiscono tale balzello per esempio i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Ttip, tutti gli ostacoli che stanno bloccando il negoziato tra Usa e Ue

prev
Articolo Successivo

La guerra del fisco: lo scontro Agenzia-Striscia va in tribunale

next