Torture vere sul set di Arancia Meccanica

Torture vere sul set di Arancia Meccanica

Il regista di “Arancia Meccanica” (1971), Stanley Kubrick impose al povero Malcolm McDowell le peggiori angherie per entrare nella parte di Alex DeLarge: un minuto di apnea quando gli ex drughi gli mettono la testa nella vasca d’acqua; una notte in ospedale a causa dei traumi cranici ricevuti dal reale pestaggio; un’abrasione della cornea procurata dalla […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.