» Cultura
sabato 11/11/2017

“Se consegnavo un bel pezzo, mi chiedevano: ma chi te l’ha scritto?”

“Se consegnavo un bel pezzo, mi chiedevano: ma chi te l’ha scritto?”

In un verso Carducci nota che delle cicale “cantano i maschi, le femmine no. Le donne sono sempre senza poesia”. I pregiudizi, sappiamo, sono millenari: per Euripide, “la donna è peggiore dei mali”. Oggi resistono con pervicacia, in bilico tra un maschilismo clandestino ma per nulla estinto e un femminismo per lo più di maniera. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Italia

Sasso lanciato dal terrapieno colpisce un’auto con 5 persone Donna muore per lo spavento

Sport

Crac Italia, sconfitti in Svezia, la Russia si allontana

Mai dimenticare
Cultura
LASTRONCATURA

Mai dimenticare

di
Studiare gli animali per salvare il pianeta
Cultura

Studiare gli animali per salvare il pianeta

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×