In un verso Carducci nota che delle cicale “cantano i maschi, le femmine no. Le donne sono sempre senza poesia”. I pregiudizi, sappiamo, sono millenari: per Euripide, “la donna è peggiore dei mali”. Oggi resistono con pervicacia, in bilico tra un maschilismo clandestino ma per nulla estinto e un femminismo per lo più di maniera. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sasso lanciato dal terrapieno colpisce un’auto con 5 persone Donna muore per lo spavento

prev
Articolo Successivo

Crac Italia, sconfitti in Svezia, la Russia si allontana

next