Scandaloso spot: Jesus si è fermato agli shorts

Scandaloso spot: Jesus si è fermato agli shorts

Non fu tanto il sedere in primo piano, né la scritta – sul sedere in primo piano – “chi mi ama mi segua”: fu la marca dei jeans a suscitare l’indignazione dei più, dal Vaticano alla magistratura, dai giornalisti agli intellettuali, compreso Pier Paolo Pasolini. Nel 1973 Oliviero Toscani debuttò nel mondo della pubblicità con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.