Pirelli in Borsa, il mercato paga e Tronchetti Provera incassa

Dopo aver accollato alla società i 4 miliardi di debiti contratti per comprarla, manager e soci cinesi vendono il 40 per cento a caro prezzo. Così per averne il 60 hanno speso pochi spiccioli
Pirelli in Borsa, il mercato paga e Tronchetti Provera incassa

La Pirelli torna in Borsa, per la commozione dei media affascinati dai nostri plutocrati con i soldi degli altri. Gli azionisti di controllo della fabbrica di pneumatici chiedono al mercato finanziario, cioè ai risparmiatori, circa 3 miliardi per il 40 per cento delle azioni. Il 60 per cento e il controllo resterà a loro, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.