Laveaux, l’orgoglio haitiano anti Trump

L’ispirazione per il nuovo disco di Mélissa Laveaux, cantautrice d’origine haitiana ma cresciuta in Canada, arriva quando il presidente Trump in un tweet usa il termine shithole countries (cesso di Paesi) per indicare i profughi provenienti da zone povere come Haiti. Mélissa, che ha l’impertinenza di chi sa di avere dentro uno straripante spirito da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.