Il commissario chiede i danni a papà Riforme & C.

Gli ex vertici devono pagare 300 milioni di euro entro 30 giorni per la “mala gestione e gli illeciti”

Trecento milioni di euro: è la cifra che i vertici di Banca Etruria devono recuperare e versare entro il 16 aprile altrimenti si vedranno pignorati beni personali fino al raggiungimento della somma. Lo ha deciso il commissario liquidatore della vecchia Popolare, Giuseppe Santoni, che il 17 marzo scorso ha inviato una lettera ai 37 ex […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.