Eni, tutti archiviati per il “complotto” anti-Descalzi

Finisce nel nulla l’inchiesta che ha fatto dimettere dal cda Zingales ed esautorare Litvak
Eni, tutti archiviati per il “complotto” anti-Descalzi

Fumata nera per l’inchiesta su un presunto complotto ordito a livello internazionale per danneggiare l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, favorendo il passaggio sulla poltrona di ad, dell’ex Saipem Umberto Vergine. L’indagine itinerante, nata presso la Procura di Trani, passata poi a Siracusa, finisce a Milano. Qui, dove il fascicolo è stato trasferito mesi fa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.