» Il Fatto Economico
mercoledì 13/07/2016

Dati pessimi, con la scusa Brexit: quella italiana resta una ripresina

Il Fondo monetario internazionale taglia le stime del Pil e Renzi incolpa il voto inglese. Ma i numeri mostrano che l’economia rallenta e gli obiettivi del governo sfumano
Dati pessimi, con la scusa Brexit: quella italiana resta una ripresina

Ieri, appreso di primo mattino che il Fondo monetario internazionale taglierà le già tagliate stime di crescita dell’economia italiana, Matteo Renzi s’è affrettato a trovare il colpevole: “Le hanno ridotte tutti dopo la Brexit – ha spiegato a Rtl – ci sarà a breve un rallentamento dell’economia per l’Europa ma nel medio periodo i danni […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Italia

Il rito dei quadri, la maturità e “tutta la vita davanti”

Il Fatto Economico

Non sempre vincono i cattivi

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×