Clima, i calcoli elettorali dietro la rivoluzione a metà di Trump

Il presidente in crisi di consensi si è sfilato dall’accordo Cop21 per compiacere gli operai delle fabbriche in crisi. Ma il 70% degli americani è contro il riscaldamento globale
Clima, i calcoli elettorali dietro la rivoluzione a metà di Trump

Nel suo linguaggio da star della Tv spazzatura, Donald Trump ha rinnegato l’accordo Cop21 per limitare il riscaldamento globale a meno di due gradi Celsius, impegnando gli Usa a ridurre dell’80 per cento le emissioni nocive entro il 2050. Un risultato siglato a Parigi nel 2015, celebrato a livello planetario come la Vittoria del Bene, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.