Catania si svena per l’ex moglie del sindaco

Dopo la battaglia legale per un terreno espropriato, all’ex consorte di Bianco andranno quasi 5 milioni di euro
Catania si svena per l’ex moglie del sindaco

La giunta guidata da Enzo Bianco destinò il terreno a parcheggio nel 1999, l’anno dopo il sindaco Scapagnini, medico personale di Berlusconi, grazie ai poteri concessi da Palazzo Chigi per l’emergenza traffico avviò l’esproprio. Oggi, a distanza di 15 anni e dopo una sentenza di Appello arrivata nel novembre del 2014, il braccio di ferro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.