Banche venete, ecco il piano B: un decreto pure contro l’Europa

Cresce la pressione politica: Padoan resta cauto ma al Tesoro stanno lavorando al provvedimento che permetta il salvataggio di Stato senza rispettare le richieste della Commissione

Sul destino delle due ex popolari venete il governo Gentiloni è finito nelle sabbie mobili e l’unica via d’uscita possibile è un colpo di reni. I tecnici del ministero dell’Economia, in testa Alessandro Rivera – lo sherpa che da mesi fa la spola tra Roma e Bruxelles per trattare con gli uomini della commissaria europea […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.