Arrivati a questo punto è un gioco a incastri: un passo indietro, anche minimo, farebbe crollare tutto l’impianto, una figuraccia che Mario Draghi non vuole fare. Meglio affrontare il non quantificabile caos a cui si rischia di assistere da domani, quando scatterà l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori. I segnali di difficoltà arrivano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La Cattiveria

prev
Articolo Successivo

Da Trieste agli autisti dell’Est: trasporto merci a rischio stop

next