Calo di consenso, richieste di impeachment per corruzione. Il presidente Jair Bolsonaro già prevede brogli. L’ex presidente del Brasile, Luiz Inácio Lula da Silva è dato in testa nelle intenzioni di voto alle prossime elezioni presidenziali del 2022 con il 43,3%, contro il 38,2% di Jair Bolsonaro. L’attuale presidente inoltre è sotto assedio: una settimana […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Attacco nel Golfo di Oman Per Israele c’è dietro l’Iran

prev
Articolo Successivo

Serpenti che parlano, nasi rotti sul muro e bici per dimagrire

next