Se quelle di Pedro Almodóvar (e di Jean Cocteau prima di lui) sono “sull’orlo di una crisi di nervi”, le donne di Francesca Reggiani – lo annuncia già a partire dal titolo – sono D.O.C. (Donne d’Origine Controllata): uno spettacolo che debutterà stasera al Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti a Villa Borghese e che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Meticolosa e generosa, dea della Belle Époque in tivù”

prev
Articolo Successivo

“Mezz’omo”, tre gatti, 40 sigarette: una vita da Fellini

next