La furba panzana del Pd di Letta – “non lasciamo Draghi a Salvini”, che significa “non facciamoci sfuggire un flebile mormorio di critica che potrebbe far pensare a un disdicevole sussulto di dignità e ci costringerebbe ipso facto ad abbandonare il governo” – ha un precedente da guinness dei primati. Perché quando c’è di mezzo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Destra e sinistra sono morte: ha ragione Gaber

prev
Articolo Successivo

Basta con le litanie tra Conte e Grillo: si scelga l’uno o l’altro

next