Il mercato del lavoro sta ripartendo da dove si era fermato: da una nuova ondata di precariato. A maggio, l’aumento di contratti a termine è di ben 93 mila, mentre per i permanenti si è fermato ad appena 6 mila. Nel trimestre marzo-maggio i rapporti a scadenza sono saliti di 188 mila; gli stabili sono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Bollette, rincari record (nonostante il governo)

prev
Articolo Successivo

Il Viminale chiude agli inglesi. Ma l’Uefa conferma Londra

next