Le donne. Le mogli e le figlie dei detenuti del carcere di Santa Maria Capua Vetere. Le donne che dovevano spiegare ai loro piccoli perché non avevano più notizie del papà. Le donne preoccupate da notizie allarmate e dettagliate che filtravano dalle mura del penitenziario. Le donne che hanno fanno rete, che si sono scambiate […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Mattanza dei detenuti: Salvini sta dalla parte degli agenti

prev
Articolo Successivo

Basta Padania pure nel calcio

next