Il mix di vaccini (prima dose Astrazeneca, seconda Rmna) per gli under 60 è l’ennesimo pasticcio con il quale Mario Draghi si trova a dover fare i conti. Nel primo pomeriggio Marco Cavaleri dell’Ema parla di “una strategia che può essere impiegata” ma sulla quale “ci sono prove limitate”, dunque “è importante raccogliere maggiori informazioni”. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Vaccini, la frenata c’è. E sul mix “eterologo” l’Ema non si esprime

prev
Articolo Successivo

CureVac efficace al 47%. Ma lo paghiamo lo stesso

next