Bastano degli spifferi sulla riforma dell’ordinamento giudiziario e del Csm ad agitare – per motivi diversi – M5S e Forza Italia. I primi sono sul piede di guerra dopo la lettura delle anticipazioni secondo le quali la Commissione tecnica della ministra Marta Cartabia non propone, a differenza della riforma Bonafede, un blocco assoluto delle porte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Il Garante insiste: Casaleggio dia i dati entro lunedì

prev
Articolo Successivo

“Il ponte, una pistola carica” Aspi cacciò i tecnici sgraditi

next