Il Garante della privacy boccia la richiesta di Davide Casaleggio e ribadisce quanto già sancito dalla sentenza di inizio settimana: a Rousseau restano 48 ore per consegnare i dati degli iscritti al Movimento 5 Stelle. La pronuncia arriva dopo che il proprietario della piattaforma web aveva contestato la pronuncia dell’Autorità scrivendo una lettera per chiedere […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Giustizia & C.: Le affinità elettive Lega-pd

prev
Articolo Successivo

Csm, sorteggio e porte girevoli: la riforma riparte in salita

next