“Signori ministri, segnaliamo con estrema preoccupazione l’ennesimo tentativo di sospendere le norme di tutela previste dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, contenuto nella bozza del dl Semplificazione delle procedure autorizzative per i lavori di costruzione di impianti per le energie rinnovabili finanziati con il Recovery plan”. Inizia così la lettera che le associazioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Cagliari, i pm indagano sull’appalto alla coop

prev
Articolo Successivo

Acqua pubblica, a rischio la gestione dei Comuni

next