Questa vicenda inizia con uomo in fuga insieme ai suoi segreti, come ogni spy story degna di questo nome. Oleg Senkevich, 44 anni, arriva in Italia nel novembre 2020, dopo un espatrio rocambolesco e clandestino attraverso Russia, Bielorussia e Ucraina. Ha guidato un ramo della Rosgranitsa, agenzia federale a capo dei valichi di frontiera. Un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

L’anti-Casellati: il Presidente austriaco viaggia sui treni di linea

prev
Articolo Successivo

Morti e desaparecidos: giorni di fuoco a Bogotá

next