La Procura di Perugia indaga per “associazione segreta”, ovvero per violazione della “legge Anselmi” (approvata dopo la scoperta della P2). Ipotesi di reato ereditata dalla Procura di Milano e mantenuta per valutare se possa riguardare magistrati della Procura di Roma. La norma riguarda la creazione di “associazioni segrete, come tali vietate dall’articolo 18 della Costituzione” […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Ermini: “Mi avvisò Davigo” (poi ringraziato dal Colle)

prev
Articolo Successivo

Caso verbali Amara, intervista ad Ardita: “Regole infrante, quelle copie non firmate non dovevano essere ricevute”

next