Il Quirinale nell’autunno 2020 è stato avvertito della circolazione dei verbali secretati della procura di Milano che parlavano della loggia massonica Ungheria in pieno stile P2. Ad avvertire il presidente Sergio Mattarella è stato Piercamillo Davigo. Una scena che per certi versi ricorda la scelta fatta dai giudici istruttori milanesi Gherardo Colombo e Giuliano Turone […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Natangelo

prev
Articolo Successivo

Amara, né oracolo né mitomane. Le procure a caccia tra vero e falso

next