In Umbria hanno contato 18 casi di variante inglese e 12 di variante brasiliana, quella che preoccupa di più, tutti meno uno all’ospedale di Perugia dove ci sono stati 220 contagi. Alcuni operatori sanitari avevano avuto la prima dose del vaccino, nessuno la seconda. La variante inglese invece è sul territorio, specie tra Bastia Umbra, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Adesso lasciateci Speranza. Contagi in rialzo, ma lieve”

prev
Articolo Successivo

Brevetti liberi, l’Europa continua a opporsi

next