Più di un filo lega il primo discorso sullo stato dell’Unione europea pronunciato ieri a Bruxelles dalla presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, con l’annuncio del premier Giuseppe Conte sul Piano nazionale di ripresa per accedere al Recovery fund europeo. Non solo l’idea di “una Unione della sanità” e di un vertice globale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

“Il gel Covid è un bel business”

prev
Articolo Successivo

Tregua finita, sfilza di scadenze fiscali e dei mutui in piena crisi

next