Non solo fatture e giri di soldi triangolati con società di Panama, il gruppo attorno ai commercialisti della Lega non ha avuto remore a pianificare l’ingresso nell’affare dell’emergenza Covid. Scrive la Guardia di finanza: “L’emergenza dovuta alla pandemia si è rivelata propizia per rimarcare la vicinanza, o meglio la fidelizzazione, tra Andrea Manzoni e Francesco […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La vignetta di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Ursula: “Sì ai salari minimi”. Ora l’Italia non ha più alibi

next