Dai tempi dei suoi esordi – e che esordi!, il Watergate, lo scandalo degli scandali della politica Usa –, porta ancora tatuata sulla schiena un’immagine di Richard Nixon. Non ne fa mistero; anzi, se ne vanta. Roger Stone, presto 68 anni, è stato consulente di tre generazioni di politici conservatori: dopo Nixon, ha lavorato per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’assemblea: “Beni comuni nel codice civile”

prev
Articolo Successivo

In spiaggia o in chat, l’Africa è l’ultima meta dei pedofili

next