Aras Agalarov è nato in Azerbaijan nel 1955, è stato educato in Unione Sovietica ed è diventato tycoon nella Russia di Putin. Lui che ha in banca quasi due miliardi di dollari, come dice l’elenco dei magnati stilato da Forbes, negli ultimi mesi è andato in onda sul canale russo Rbc per lamentarsi e dire […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La riluttanza anti-vaccino fa paura quanto il Covid

prev
Articolo Successivo

Fondazioni, cda e scuole: i politici hanno due vite

next