Da qui al Consiglio europeo (il 19 giugno, ma potrebbe servirne uno supplementare), il negoziato continuerà serratissimo. Questa è la consapevolezza principale – insieme alla soddisfazione per la proposta di Ursula von Der Leyen – a Palazzo Chigi. Perché le cifre contenute nella proposta della Commissione europea per il “Next Generation Fund” (500 miliardi in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il Mes in un angolo: ci sono gli eurobond, ma si tratta ancora

prev
Articolo Successivo

Coronavirus, Zaia: “In Veneto riapro cinema e discoteche. Crisanti la smetta con la tv”

next