La scuola materna ai tempi del coronavirus funziona così: tu ascolti i mille video delle maestre, poi dipingi, tagli, incolli, mentre l’under cinque spizzica i filmati, poi si stufa, poi colora un po’, poi se ne va fuori mentre tu lo insegui per mettere la foto sul drive. Non molto diversamente va la scuola elementare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

L’aula è palestra di convivenza (l’unica rimasta) per i più piccoli

prev
Articolo Successivo

Giovanni Paolo II, Ratzinger e Ruini: dove nasce la guerra ai diritti civili

next