Dei libri scritti con amore, innamorarsi è facile. È quel che succede prendendo in mano Di guerra e di noi, appena uscito per i romanzi di Marsilio. L’ha scritto Marcello Dòmini, ma dell’autore per ora non vi diremo null’altro che il nome (e il cognome, rigorosamente sdrucciolo). Prima la storia. Siamo a Castenaso, campagna bolognese, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Chi siamo veramente lo dicono i nostri baffi

prev
Articolo Successivo

L’intuito di Amaia Salazar, poliziotta basca dell’Fbi a caccia di un killer

next