Una decina di giorni fa avevamo scritto che non c’erano ancora sufficienti dati per stabilire una relazione tra condizioni climatiche e diffusione del coronavirus. Ora qualche nuovo elemento sembra suggerire che il clima delle fasce temperate attorno alla latitudine del Nord Italia, pari a quella della Cina, della Corea e di parte degli Stati Uniti, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Ci sono leader”: indagini sulla “regia” nelle carceri

prev
Articolo Successivo

Storie da #iorestoacasa: ecco il “Decameron” scritto dai nostri lettori

next