L’americana Ford ha annunciato di voler arricchire alcune componenti dei suoi prossimi modelli con materiali di scarto, in un’ottica di riduzione della plastica e quindi di sostenibilità ambientale: non è certo la prima a farlo, ma finora l’idea di utilizzare i chicchi di caffè pare non fosse venuta a nessuno. Il colpo di genio è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Nuova Volkswagen Golf. Un classico verso il futuro

prev
Articolo Successivo

Riscatto laurea: a chi conviene arrivare prima alla pensione

next