È curioso che la nuova Commissione europea, guidata da un ex ministro per gli Affari sociali (Ursula von der Leyen), sia stata inaugurata senza che la parola “sociale” apparisse nel titolo di nessuno dei commissari (Nicolas Schmit è stato designato al Lavoro e Diritti sociali, ma Diritti sociali è stato aggiunto in un secondo momento, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Amazon, corrieri in sciopero oggi e domani: “Lavoro e ritmi estenuanti”

prev
Articolo Successivo

Uffizi, lo strano caso della Venere (falsa?) del Giambologna

next