I sequestri potrebbero proseguire nei prossimi mesi in tutta Italia, perché “ci sarebbero circa 350 viadotti nelle stesse condizioni”, rivela al Fatto una fonte inquirente. Per il momento le tracce dell’indagine della Procura di Avellino hanno condotto sull’autostrada Adriatica, tra l’Abruzzo e le Marche. Anche questa gestita da Autostrade per l’Italia (Aspi). I magistrati irpini […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

I falsi report di Autostrade: “Lì mettiamoci una pezza”

prev
Articolo Successivo

Atlantia in crisi, ma la revoca è ostaggio di Alitalia e penali

next